lunedì 6 novembre 2006

La scelta dei tempi (mia?)

Agli scacchi la vittoria si pianifica fin dalle prime mosse, alcuni si siedono con un piano preciso in mente, altri hanno delle aperture di gioco preferite a cui restano fedeli per sempre. Fatto sta che quasi tutte le volte che le cose si mettono male per me (e non solo nel gioco) penso alle mosse che non ho fatto e che adesso non posso più fare o che pur facendole non sarebbero così utili.
In realtà non ho grandi rimpianti ma penso spesso a che direzione avrebbe preso la mia vita se avessi detto o fatto alcune cose in un preciso momento e non dopo.
E' stato un caso?
...segui il coniglio bianco.



Re Shiram e la sua promessa
Vuoi giocare con me?

1 commento:

۩۞۩Fanny۩۞۩ ha detto...

...ogni tnt sai scrivere anke qcs d profondo...ma io nn sn in vena d rsp profonde al momento, ho la testa intasata da date e nomi indiani...ke esaurimento! E bravo: fatti pure pubblicità sul mio blog! Dai,ora ti aggiungo ai blog amici così si può accedere al tuo spazio+facilmente...ma cs scrivere d te? Scriverò qlk idiozia, giusto due righe...potresti anke darm qlk suggerimento! Vabbò...vedrò...poi in caso modifico.. Ora torno al mio studio matto e disperatissimo. Buona serata. Besos. Kicca