lunedì 16 luglio 2007

Il parto dei canguri

La gestazione dei canguri è un processo piuttosto insolito nella classe dei mammiferi in realtà l'ordine dei marsupiali (methateria) a cui appartengono i canguri si allontana molto da tutti gli altri mammiferi, non hanno delle vere e proprie ghiandole mammarie ma il latte viene secreto da un gruppo di ghiandole sudoripare all'interno del marsupio. La gestazione non può essere totalmente interna perché pur possedendo l'utero, la placenta che sviluppano è sufficiente a portare avanti solo le prime fasi dello sviluppo, é per questo che dopo pochi giorni dalla fecondazione il feto viene partorito per andarsi a sistemare all'interno del marsupio.
E' una fase delicata perché a quello stadio di sviluppo il piccolo canguro è ancora un animaletto di pochi centimetri che deve farsi strada fra la folta pelliccia della madre per un tragitto abbastanza lungo; ovviamente la madre percepisce questo passaggio ed eviterà che qualcosa vada storto. Non appena il feto è dentro il marsupio inizia la seconda e più lunga fase dello sviluppo che durerà non meno di 6 mesi, un tempo in cui il piccolo canguro vivrà dentro il marsupio crescendo grazie al latte della madre; fino a quando non sarà finalmente abbastanza grande per uscire fuori sorreggersi con le proprie gambe.
Pur tuttavia la madre continuerà a prendersi cura di lui per ancora un altro anno; tempo nel quale il piccolo canguro rientrerà spesso e volentieri in quella confortevole tasca materna in cui è cresciuto. Dopo di ciò inizia il vero e proprio svezzamento, una fase in cui la madre smette di dare rifugio e nutrimento al piccolo per educarlo all'autosufficienza.



5 commenti:

antonella ha detto...

mi hai salvato dall'ansia!grazie!!!

marco ha detto...

Non c'è di che... anche se mi piacerebbe capire in che senso ;)

fabio ha detto...

volevo sapere se dentro il marsupio dei canguri se c'è qualche sostanza strana tipo liquido amniotico come nella placenta delle donne in cinta o se comunque rimane umido durante la crescita del piccolo canguro

marco ha detto...

Sostanze "strane" non ce ne possono essere, il canguro è pur sempre un mammifero, e gli unici liquidi corporei che può produrre sono, il sudore ma non ne sono sicuro visto che le ghiandole sudoripare sono inconsuete negli animali con una pelliccia folta. Il sebo, una specie di grasso che rende morbida e lucida la pelle, e il latte. Sicuramente il marsupio è un ambiente abbastanza umido ma sicuramente non pieno di liquido, diciamo che il nascituro non ci nuota dentro ;)
Grazie per la visita!

manu ha detto...

e se cade nella "salita"?